Anticorpi Bolognesi: le donazioni

La fotografia a sostegno delle “buone pratiche” Oltre 210 donatori, più di 250 copie prenotate e quasi settemila euro raccolti in poco più di un mese: un successo andato oltre le aspettative per il reportage di Witness Journal ‘Anticorpi Bolognesi’. Avendo raggiunto e superato il primo obiettivo, come promesso all’inizio del crowdfunding abbiamo donato, pochi giorni fa, 2.600 euro alle due campagne di solidarietà sostenute con questo progetto – Staffette Alimentari Partigiane e Don’t Panic – a testimonianza di come la fotografia possa essere non solo uno strumento di sensibilizzazione e informazione ma anche un mezzo per realizzare azioni concrete. …

Anticorpi Bolognesi: un successo targato WJ

Un grande successo per “Anticorpi Bolognesi” con oltre 180 donatori, più di 250 copie prenotate e seimila euro raccolti in meno di un mese. Ma il progetto non si ferma, Witness Journal ha infatti deciso di fare un ulteriore passo in avanti, estendendo il crowdfunding alla cifra di 9.000 euro, fondi che saranno utilizzati per realizzare l’ultimo capitolo del libro che vedrà protagonisti bambine e bambini di Bologna. La prima parte del ricavato della campagna sarà usato per ricompensare chi ha lavorato al progetto, per sostenere due iniziative di solidarietà (Staffette Alimentari Partigiane e Don’t Panic), e per finanziare la stampa …

WORKSHOP LA BOLOGNA CHE VORREI | Lug. 2020

Una nuova fase del progetto Anticorpi Bolognesi: un laboratorio di comunicazione gratuito per bambini e bambine grazie al crowdfunding di Witness Journal. L’emergenza vissuta in questi mesi si è fortemente ripercossa anche sulla quotidianità di bambini e ragazzi, ed è a loro che abbiamo deciso di dedicare la realizzazione di un laboratorio di comunicazione visuale, con lezioni di fotografia digitale, illustrazione e camera oscura.

Anticorpi bolognesi: la campagna crowdfunding

“Anticorpi bolognesi”, un reportage di Witness Journal che racconta come Bologna ha vissuto questi due mesi di emergenza Coronavirus, rifuggendo dal pietismo e da una narrazione forzatamente negativa. Un progetto che attraverso immagini, grafiche, illustrazioni e parole narra la multiforme umanità di Bologna durante la fase del lockdown. Abbiamo raccontato non tanto l’emergenza, quanto le storie di chi si è messo in gioco sostenendo gli “ultimi”, azioni concrete che la rete sociale bolognese ha attivato fin dal primo giorno di chiusura totale. Abbiamo documentato questa dura esperienza per evitare che resti solo un ricordo, nella speranza che rappresenti un punto …