Incontri: Reportage in cortile, sguardi migranti

Riparte la rassegna di incontri e proiezioni “Reportage in cortile” organizzata Arci Bologna e ArciSolidarietà in collaborazione con Witness Journal. Quattro serate da non perdere sul tema “Sguardi migranti”, ogni mercoledì dall’8 al 29 settembre, ospitate nel cortile di Porta Pratello, in via Pietralata 58.

Tante le tematiche affrontate durante la rassegna, a partire dalla prima serata in cui verrà narrata l’esperienza delle piccole comunità resistenti nei territori della Locride, in Calabria e in particolar modo del piccolo borgo di Camini. La seconda serata avrà uno sguardo particolare su come cambia il mondo del lavoro e sul ruolo dei nuovi lavoratori che arrivano da paesi terzi, con testimonianze dirette di ragazzi rifugiati, che hanno rivestito i panni di fotografi e di soggetti narranti le proprie esperienze davanti all’obiettivo della macchina. La rassegna continuerà con il terzo appuntamento dedicato al tema della cittadinanza e dell’importanza di dar voce alle nuove generazioni intorno a tematiche fondamentali quali identità, inclusione, accoglienza e partecipazione. L’ultima serata si incentrerà su “altri/nuovi” sguardi, attraverso il racconto di fotografi e fotografe che hanno fornito una prospettiva nuova e inedita di scenari e contesti già conosciuti.

Procedendo attraverso le varie testimonianze degli e delle ospiti la rassegna si propone di presentare una narrazione alternativa delle tematiche affrontate e invitare al dialogo tutti e tutte coloro che vorranno partecipare.

Tutte le serate si svolgeranno a Porta Pratello, in Via Pietralata 58 a Bologna.

Reportage in cortile 18

PROGRAMMA

8 SETTEMBRE – Ore 21.00

Piccole comunità e ripopolamento: l’esperienza di  Camini 

Presentazione della Cooperativa Jungi Mundi di Camini e proiezione del progetto “Sguardi incrociati” diretto dai fotografi Ivan Arella, Oreste Montebello e Ernesto Sestito

Presentazione e proiezione del progetto La Locride resistente”, con le immagini dei partecipanti ai Laboratori di fotografia sociale tenuti da Giulio Di Meo e Nicola Zolin a Camini nel 2019 e 2020.

Presenta: Sara Forni (redattrice di Witness Journal)

Interverranno: Rosario Zurzolo (Presidente della Cooperativa Jungi Mundi di Camini), Oreste Montebello (fotogiornalista) e Laura Raite (fotografa di Witness Journal)

15 SETTEMBRE – Ore 21.00

Migrazioni e lavoro: Com’è cambiato il mondo del lavoro?

Presentazione e proiezione del progettoRefugee Integration, laboratorio di fotografia sociale tenuto da Giulio Di Meo e realizzato insieme ad alcune ragazze e ragazzi rifugiati a Parma, in collaborazione con CIAC Onlus e Centro Studi e Archivio della Comunicazione (CSAC)

Presentazione e proiezione del progetto Limbuscon le fotografie di Matteo Portigliatti sulla storia degli scalpellini dello Zhejiang che vivono e lavorano in due piccoli centri piemontesi

Presentazione e proiezione del progetto Polaroidcon le fotografie di Claudio Aresi, una serie di ritratti per raccontare gli ultimi pionieri della Polaroid.

Presenta: Sara Forni (redattrice di Witness Journal)

Interverranno: Luca Patanè di Ciac Onlus (Centro Immigrazione Asilo e Cooperazione Internazionale di Parma), Sekou Diyara (fotografo del laboratorio del Ciac), Daniele Greco (ASP città di  Bologna), Matteo Portigliatti (fotografo), Claudio Aresi (fotografo)

22 SETTEMBRE – Ore 21.00

La voce dei nuovi europei: cittadinanza e identità

Oltre l’orizzonte – La voce dei nuovi europei – Presentazione e proiezione dei ritratti realizzati con il progetto Oltre

Proiezione del progetto “Black Italians” di Marzio Emilio Villa

Presenta: Vittoria Sichi (fotogiornalista di Witness Journal)

Interverranno: Marzio Emilio Villa (fotografo), Gianluca Costantini, Eugenia Pesci di Arci Bologna, Ali Tanveer del CoNNGI, Ayoub Saidi e Hasnaa Khallouf (partecipanti ai laboratori di fotografia)

29 SETTEMBRE –  “Altri/Nuovi Sguardi”

Presentazione e proiezione dei progetti fotografici She Fighters di Daniela Sala e Baghdad Underground di Arianna Pagani

Presenta: Vittoria Sichi (fotogiornalista di Witness Journal)

Interverranno: Arianna Pagani e Daniela Sala (fotografe e giornaliste multimediali)


Campagna “Plantar a solidariedade”

Durante le serate sarà possibile acquistare cartoline, foto, il libro “Sem Terra” o lasciare una donazione per la campagna “Plantar solidariedade”. Un’iniziativa promossa dal fotografo Giulio Di Meo, in collaborazione con Comitato Amig@s MST-Italia, Arci Bologna, Làbas, Porta Pratello, Witness Journal, Ya Basta Bologna per sostenere il Movimento Sem Terra (MST) e per aiutare le famiglie brasiliane più in difficoltà a causa della gravissima crisi economica e sanitaria che stanno vivendo.  Grazie alla campagna “Plantar Solidariedade, Colher Resistência!” (Piantare solidarietà, raccogliere resistenza) i contadini del MST hanno donato oltre 4.000 tonnellate di alimenti, 700.000 cestini per il pranzo e oltre 20.000 mascherine protettive, nel solo 2020.

Reportage in cortile 17