DONAZIONI SEM TERRA – SCUOLA FLORESTAN FERNANDES

Il libro Sem Terra: 30 anni di storia, 30 anni di volti si differenzia dagli altri non solo perché si tratta di un libro di ritratti, ma anche perché nasce proprio con l’intento di donare tutti i ricavi alla Scuola Nazionale Florestan Fernandes (Enff) del Movimento Sem Terra (Mst).

Negli anni ’80 in Brasile nasce il Mst, un movimento di agricoltori e braccianti che lotta per la terra, contro i grandi proprietari terrieri e l’agronegócio. Oggi è diventato il movimento sociale più grande dell’America Latina, riunendo più di 2 milioni di persone.

A febbraio 2014 si è svolto il 6° Congresso Nazionale del Mst, che ha visto la partecipazione di 15mila delegati provenienti da tutto il Brasile. Durante questa occasione sono stati scattati i ritratti, raccolti poi in questo libro: trent’anni di storia raccontati attraverso una carrellata di volti del popolo sem terra.

Convinti che l’educazione sia l’unico strumento in grado di emancipare i lavoratori, finora, grazie alle vendite del libro, abbiamo donato 2mila euro per la ristrutturazione della Scuola Nazionale del Movimento: mille euro a febbraio 2015 e mille a gennaio 2016.

La Enff è stata ideata con l’obiettivo di formare politicamente la classe lavoratrice, in particolare delle organizzazioni legate alla Via Campesina nazionale e internazionale. Situata in Guararema, a 70 km da San Paolo, è stata costruita tra il 2000 e il 2005 grazie al lavoro volontario di militanti e amici del Mst e grazie alla solidarietà di organizzazioni nazionali e internazionali.

Seguendo l’esempio del grande pensatore Florestan Fernandes, la Enff è nata per rispondere alla necessità della classe contadina di comprendere la realtà e stimolare l’analisi critica per meglio intervenire politicamente nelle questioni di attualità e superare le difficoltà quotidiane. In questi anni 30mila persone hanno partecipato a corsi, seminari, conferenze e visite della Scuola, che offre corsi di formazione politica, di laurea e post-laurea, in collaborazione con più di 40 università. 500 sono i professori e gli intellettuali volontari brasiliani, dell’America Latina e di altre regioni del mondo che si sono impegnati con la Enff.

La Scuola non gode di risorse del governo ma si mantiene grazie alle donazioni di organizzazioni di cooperazione, ai progetti auto-gestiti per la produzione di alimenti agro-ecologici, al volontariato, alla donazione di materiali delle famiglie assentadas (insediate) dalla riforma agraria, di amici, organizzazioni e movimenti sociali.

L’anno scorso la Enff ha compiuto 10 anni, durante i quali è stato esteso il suo campo d’azione con la creazione di nuove unità nella regione Centro-Ovest, Nordest e in quella Amazzonica. Così, in questi 10 anni la Scuola è diventata un punto di riferimento per la classe lavoratrice non solo del Brasile ma anche dell’America Latina, dell’Africa e di altri continenti: uno spazio pedagogico di articolazione e scambio di esperienze internazionali.

Feita a revolução nas escolas, o povo a fará nas ruas 

Florestan Fernandes